Benvenuti!

Queridos,

Ecco il nostro nuovo blog indirizzato agli appassionati di tango che vogliono ritrovarsi virtualmente oltre che fisicamente. Questo spazio nasce con lo scopo di favorire e incentivare l'incontro, lo scambio di opinioni e di pareri sulle milonghe, sui corsi e sugli stages, per l'organizzazione di serate di ballo, di viaggi ed eventi legati al tango etc. Un caloroso benvenuto dunque a tutti coloro che vorranno partecipare, attivamente o meno, allo sviluppo ed alla crescita di questo blog
.
Marco

21/06/11

Flash mob tanguéro - Bologna



L´emozione che ti da il tango é giá di per se meravigliosa, quando poi la cornice é quella degli scorci e delle piazze piú belle di Bologna l´emozione si fa poesia!
Bellissima esperienza!

06/03/11

M.G.M. Milonga Geneticamente Modificata

Bella serata ieri all´inaugurazione di questa milonga. Mi aveva subito colpito il nome scelto dagli organizzatori ed, essendo un fan del tango nuevo, contaminato ed alternativo non potevo mancare. Il posto é molto bello e sfarzoso, in pieno centro, un palazzo storico sede di una fondazione, con soffitti affrescati e parquét. Inizialmente tale sfarzo intimorisce un po ma dopo poco l´ambiente risulta essere amichevole e familiare. Ottima la selezione musicale del Tj Davide “Mr President” che non ha disatteso le mie aspettative di una milonga alternativa ed aperta a nuovi modi di interpretare il tango argentino. Tanti volti per me nuovi e vari livelli di bravura, dalle principianti assolute a bravissime tanguére di quelle che ti fanno provare tutta l´emozione di questo ballo e ti fanno tornare a casa con il cuore pieno di gioia. Un´ottima idea quella di proiettare su uno dei muri la scaletta musicale in modo da rendere tutti piú partecipi delle tande che si susseguono. Unico neo la grandezza della sala che non essendo molto grande, data anche la grande affluenza di pubblico, ha creato qualche problema di "traffico" ma per il resto sicuramente una esperienza da riprovare e da consigliare.
Marco

03/02/11

Modá - Meschina



Da segnalare ai musicalizadores alternativi e coraggiosi...

01/02/11

Quartango - Oblivion



Una versione in chiave moderna del bellissimo brano di Piazzolla, uno dei miei preferiti!
Marco.

30/01/11

Compagnia Argentina Roberto Herrera



Buongiorno a tutti! Dopo sei mesi di "latitanza", dovuti ad impegni che mi hanno tenuto occupatissimo, torno a scrivere su questo blog per condividere con voi alcune delle emozioni e delle sensazioni che il tango non smette mai di trasmettermi. Lo faccio in una occasione speciale perchè Venerdì scorso ho avuto il piacere di vedere dal vivo, al teatro Manzoni di Bologna, questo genio del tango argentino che è Roberto Herrera e la sua Compagnia. Che dire... uno spettacolo mozzafiato, ballerini bravissimi che si sono cimentati anche in esibizioni di flamenco e in virtuosismi con le "bolas". L' orchestra che accompagna il gruppo in tournè per il mondo sono i Decarisìmo Quinteto. Pezzi di tango nuevo e rivisitazioni di grandi classici hanno animato il pubblico e la simpatia di Herrera ha coinvolto tutti. Alla chiusura dello spettacolo con "'Pà bailar" dei Bajofondo, nella meravigliosa versione con la voce di Julieta Venegas, ho visto tutti battere le mani a tempo e non riuscire a star fermi sulle poltrone! Quando poi tutti i ballerini della compagnia, compreso Roberto Herrera, sono scesi in platea facendo ballare persone del pubblico prese a caso l' emozione è diventata commozione....
Un abbraccio a tutti, Marco.

29/07/10

Culture del Mondo - Viaje en Argentina

Giovedì 29 e venerdì 30 Luglio 2010 dalle ore 18.30 - cortile di Casa Bondi - Castenaso.

Rassegna multietnica di musica, danza, cucina, cinema e letteratura

Danza murga tipica del carnevale argentino
Giovedì 29 luglio e venerdì 30 luglio 2010 dalle ore 18.30 Cortile Casa Bondi - via XXI Ottobre n.7 - Viaje en Argentina.
Con grande piacere, dopo l’interruzione di un anno, l’Amministrazione comunale di Castenaso, ripropone l’ormai decennale appuntamento con Culture del mondo.Quest’anno si parte per un viaggio in Argentina, o meglio un pezzetto d’Argentina arriva a Castenaso: dal tango alla Murga, danza popolare tipica del carnevale, dalle tortillas alla canzone tradizionale, dalle madri di Plaza de Mayo alla ‘Imprese recuperate’, un appuntamento nè troppo serio nè banalmente folcloristico, un modo insolito per gettare un ponte tra culture diverse, un’occasione per viaggiare …stando a casa!

Venerdì 30 Luglio 2010
Ore 18.30 "Una charla sovre" incontro sulla situazione odierna Argentina con l'Associazione Kabawil Pescara
dalle ore 19 Cucina Argentina
ore 21.00 L'Argentina per i bimbi
Ore 21.45 "La voce delle madri" Concerto documentario
Ore 23.30 Esibizione di tango e Milonga per tangueros
Per l’occasione la biblioteca Casa Bondi propone una bibliografia tematica sugli autori più rappresentativi della cultura argentina contemporanea.

07/07/10

Stasera Tango D´Angolo!!!

Nonostante l´agguerrita e sempre piú numerosa concorrenza questa milonga di settimana in settimana mantiene una costante crescita di presenza di tanguéri.
La musica é bella e varia e la location carina. Per chi ci sará ci vediamo lí.
Marco

L''''Angolino Fresco, Intimo e Placido dove lo Scricchiolio dei Tacchi a Spillo ripercorre la Storia del Tango

INGRESSO GRATUITO
LA PISTA è RADDOPPIATA!

ore : 21:45-01:30 SI BALLA!
INGRESSO GRATUITO

DJ ésclà

MUSICA PER TUTTI I GUSTI
COMODO PARCHEGGIO
BAR FANTASTICO a PREZZI MODICI

3384190606--3494539110
claudiobusi@libero.it

Alla Cicogna di San Lazzaro
zona industriale, Via Della Tecnica 47
L''ANGOLO

da BOLOGNA
Dopo San Lazzaro, sulla via Emilia, subito dopo la COMET, svoltare a Sinistra in via Aldo Moro,
seguire la strada, alla rotonda andare dritto,
dopo 500 metri sulla Sinistra c''è via della Tecnica, arrivare in fondo.
da IIMOLA
Dopo Idice, sulla via Emilia, subito dopo il GLOBO, svoltare a Destra in via Aldo Moro,
seguire la strada, alla rotonda andare dritto,
dopo 500 metri sulla Sinistra c''è via della Tecnica, arrivare in fondo.

05/07/10

Tango creaciòn

Vi segnalo questa interessante serata che si svolgerá nella splendida cornice di Villa Turrini Rossi Nicolaj, storica e magnifica dimora settecentesca che ha avuto tra i suoi ospiti illustri anche Ugo Foscolo.
L´ingresso é gratuito.
Marco.

Venerdì 9 luglio ore 21.00 Villa Turrini Rossi Nicolaj
Crespellano

Tango creaciòn

Delicatezza e impeto della passione

Michela Tintoni, violino; Monica Fini, pianoforte; Massimo de Stephanis, contrabbasso; ospite Luciano Jungman, bandoneon; maestri di ballo: Pablo Linares e Patricia Carrazco

29/06/10

Tanguéria adiós!




Ci sono posti che ti rimangono dentro per sempre. Immagini, profumi, colori e sensazioni che ti si imprimono nella mente come segni indelebili. Alcuni dei posti della mia infanzia sono cosí. Li ho ritrovati solo qualche tempo fa, a distanza di trent´anni, ed ho provato quella incredibile sensazione che si prova quando vieni investito all´improvviso da una valanga di emozioni forti e vibranti.
Altri luoghi li conosci piú tardi, nel corso della vita, ed alcuni di questi ti segnano profondamente. Ti leghi ad essi soprattutto per ció che ti richiamano alla memoria, per quello che in quei luoghi è successo, per ció che ti hanno fatto vivere.
La Tanguéria è uno di questi posti.
Non sono un veterano del tango e quindi non ho avuto la fortuna di frequentarla sin dalle origini ma da quando ballo tango raramente mi sono perso una serata. Entri e subito ti accoglie un ambiente caldo e familiare. Il luogo giá suggestivo di per se, con le sue mura e le sue volte del `400, all´interno dell´incantevole complesso ecclesiastico della S.S. Annunziata, é stato reso molto carino con luci soffuse, drappeggi, quadri, parquet…
Ma soprattutto quello che piú mi piace della Tanguéria sono le persone che la frequentano. In Tanguéria ognuno trova il proprio spazio, ognuno, dal principiante assoluto che si muove incerto facendo solo il “quadrato” al consumato ballerino che ostenta la propria bravura strapazzando la propria partner in vorticosi casqué stile “mocho vileda”, ognuno, principiante o virtuoso di tango, ha la possibilitá di esprimersi senza essere guardato male da nessuno, senza essere criticato o giudicato. Tutti accomunati dalla passione per questo meraviglioso mondo del tango.
In Tanguéria ho conosciuto delle gran belle persone, amici con cui condivido anche altro oltre al tango. È vero, spesso il posto era talmente pieno che si faceva un po fatica a ballare ma forse non era poi una caratteristica cosí negativa.
Penso di poter dire senza ombra di dubbio che la Tanguéria sia sempre stata la mia milonga preferita!
La Tanguéria oggi chiude, se ho capito bene la soprintendenza alle belle arti e/o i religiosi proprietari dei locali hanno deciso che essi non potevano piú essere adibiti a luogo pubblico. Mi è stato raccontato che vi erano giá state, nel corso degli anni, varie proroghe ma non si è riusciti stavolta a prorogare ulteriormente. La festa di chiusura ufficiale in veritá è stata Venerdí scorso. C´è stata la musica dal vivo con la fisarmonica di Claudio Ughetti, ci sono stati i discorsi di Roberta e Daniele, i doverosi ringraziamenti a quanti hanno collaborato alla nascita ed allo sviluppo di questo locale nel corso degli anni ed i buoni propositi per il futuro. Nuovi corsi, nuovi progetti, nuove location….
Tutto nuovo.
Un Tanguéro sentimentale come me peró avrebbe preferito che quella milonga, quel luogo con il suo intrigante fascino, col suo carico di storia, fosse rimasto lo stesso. Mi sarebbe piaciuto attraversare ancora il bel chiostro interno della S.S. Annunziata, sentire giá da lontano le note struggenti del tango, vedere le luci giallognole filtrare dai vetri antichi delle due porte, entrare e vedere tutti i visi familiari e sorridenti dei miei cari amici. Salutarli tutti, con un cenno della mano o con un abbraccio, cambiarmi le scarpe e tuffarmi in quella magica e inimitabile atmosfera.
Mi sarebbe piaciuto fare ancora tutto questo e farlo ancora tante e tante volte.
Ed invece mi dovró accontentare di conservare il ricordo di ció nel mio cuore e nella mia anima, e penseró spesso, sicuramente con un po di commozione, a quel posto dove ho mosso i miei primi passi di tango, dove ho trovato molto piú di quello che cercavo, dove ho scoperto che ci sono ancora microcosmi dove i sorrisi, i sentimenti e la passione sono ancora veri ed autentici.
Con tanta nostalgia,
Marco.

08/05/10

Carlo Maver Quartet



Alcuni anni fa in un noto locale bolognese in cui ero andato per caso vidi per la prima volta questo artista ed il suo gruppo, i Carlo Maver Quartet. Con la loro musica si esibivano dei ballerini di tango professionisti. Fino ad allora non avevo mai sentito un bandoneon suonato dal vivo e non avevo mai colto la magia della musica da tango e la bellezza di questo ballo. Fu amore a prima vista! Il giorno dopo mi ero giá iscritto ad un corso di tango per principianti. Poi, varie vicissitudini della mia vita, hanno fatto sí che non riuscissi a coltivare questa mia passione con l´impegno e la costanza dovute. Da circa un anno, adesso, ho ritrovato il tempo, la voglia e l´energia per riprendere seriamente questo lungo, bellissimo percorso che é il mondo delle milonghe. Devo molto quindi a questo musicista che, inconsapevolmente, ha instillato in me l´amore per questo ballo e per la sua musica.
Ieri l´ho rivisto in una delle sue straordinarie esibizioni, un concerto per bandoneon, flauto traverso e chitarra. Lui é sempre un artista eccellente, accompagnato da musicisti altrettanto bravi, io sto imparando e mi sto impegnando per cercare di diventare un bravo tanguéro.
Non so se qualcosa é cambiato ma le emozioni che mi trasmette questa musica sono sempre le stesse...
Marco.

20/04/10

Allo ZO O cafè

Ciao a tutti. Alle miei visitazioni di milonghe bolognesi, mancava lo Zoo cafè .Ho colmato questa lacuna ieri sera . L'ambiente è davvero bello, ho ritrovato e visto ballare i più famosi maestri di tango di Bologna ,tutti riuniti in un solo posto, ho ammirato coppie di ballerini che raramente si possono vedere altrove . Gente abituata ad insegnare passi di tango ,che si esibivano senza saperlo ai miei occhi !! Così anch'io ho provato a muovermi ... ma ad una certa ora il posto molto piccolo di per sè è diventato invivibile ! Solo gli abili maestri riuscivano a districarsi in mezzo a tali difficoltà .
Ho quindi rinunciato, causa forza maggiore, meglio stare seduti a guardare ! Non c'era proprio posto nè per me nè per nessun altro. A voi la prova !

La musica in milonga 2

Ciao a tutti! Io invece non sono d´accordo su buona parte di quanto detto da Graziano:

“Ora è vero che il tango ha radici lontane, nel
tempo e lentamente devono essere introdotti nuovi brani, per sperimentare altrettante nuove sonorità , ma mi sembra che ultimamente si stia snaturando un po' troppo”.


Caro Graziano, quello che tu chiami snaturamento io la chiamo evoluzione. Secondo il tuo ragionamento anche lo stesso tango sarebbe uno “snaturamento” della milonga e la milonga uno ”snaturamento” del candombe africano. Ergo, se si fosse rimasti fedeli ed attaccati alla tradizione oggi non balleremmo tango! La contaminazione, la sperimentazione e la fusione di vari generi con tutti i relativi sviluppi hanno sempre portato effetti benefici, ricchezza, varietá e cultura. Personalmente apprezzo i tanghi tradizionali ma mi piace molto di piú il nuevo e il tango elettronico. A tal proposito, dato che spesso si crea confusione, si deve fare una precisazione: Per quei pochi che ancora non lo sapessero per tango nuevo si intende la musica da Piazzolla in poi. Piazzola è stato il primo che ha avuto il coraggio di “osare” una reinterpretazione del tango classico usando strumenti, sonoritá e ritmi diversi da quelli usati fino ad allora. L´artista fu aspramente criticato in patria per questa gravissima “mancanza di rispetto” salvo poi legittimarlo e lodarlo solo dopo che all´estero aveva ottenuto grandissimi successi seguendo in qualche modo lo stesso destino che aveva subito il tango alcuni decenni prima, osteggiato, criticato, ritenuto un ballo troppo licenzioso e quindi contro la morale dai soliti bigotti ma poi riammesso, rivalutato e sviluppato fino a farne il massimo simbolo dell´Argentina e nel 2009 Patrimonio Culturale Intangibile dell'Umanità.

“I più giovani ,che non conoscono i mostri sacri della musica argentina, potrebbero confondere benissimo una ballata di Ivano Fossati ,come musica creata apposta per ballare, anche se tutto questo è falso. Nessuno potrà spiegare loro
che il buon Fossati ,non aveva nessuna intenzione di creare un tango . Ma altresì chi spiegherà loro che Annibal Troilo ha composto e suonato tanghi veri, e inimitabili e che purtroppo raramente si possono ballare in milonga? Se va avanti così finiremo per ballare anche le canzoni di Ramazzotti !”


I piú giovani, che saranno anche giovani ma non sono certo scemi, immagino che sappiano bene che i pezzi di Fossati, di Gian Maria Testa, di Carmen Consoli o degli Evanescence non sono canzoni fatte appositamente per essere ballate come tanghi in milonga e, se lo vorranno, potranno informarsi per conoscere meglio la storia del tango e di tutti i suoi autori ma questa non puó essere una imposizione, ne tanto meno dev´essere necessariamente un compito dei musicalizadores o degli insegnanti di ballo. Per fortuna oggi ci sono tantissimi strumenti che possiamo usare per ottenere informazioni corrette e farci un´idea nostra del mondo che ci circonda e non dobbiamo aspettare che qualcuno ce le spieghi. Anche perché troppo spesso chi cerca di spiegare dei fenomeni storici, artistici e culturali della nostra societá lo fa inevitabilmente filtrandoli attraverso le proprie opinioni e le proprie convinzioni.
Allo stesso modo oggi abbiamo la possibilitá di poter scegliere, in base ai nostri gusti, dove andare a ballare. Ci sono milonghe dove fanno solo tradicional ed altre dove inseriscono dei pezzi di tango nuevo o elettronico. Abbiamo uno strumento prezioso: il libero arbitrio. Quello che mi infastidisce invece è la critica selvaggia che sovente si sente contro ogni tipo di diversa opinione o contro chi voglia sperimentare nuovi percorsi uscendo dall´omologazione un po stantía. Una volta ho sentito un musicalizador di una famosa milonga bolognese che, dopo aver messo un pezzo di tango nuevo, per manifestare il proprio dissenso, ha inserito alla fine il file audio del rumore dello sciacquone di un bagno. Oltre a questa “finezza”, che la dice lunga sulla tolleranza di alcuni riguardo certi temi e sull´educazione del soggetto, ritengo che nessuno debba avere la presunzione di essere unico custode della Veritá Assoluta.
Quindi, per quanto mi riguarda, massimo rispetto per i vari Troilo, Di Sarli, D´Arienzo, Pugliese, etc. che ci hanno regalato pezzi unici ed indimenticabili come quello da te proposto ma penso che il tango possa e debba essere anche altro! Un abbraccio, Marco.

19/04/10

La musica in milonga

Ciao a tutti da Graziano . Dopo un periodo di assenza, ho deciso di affrontare un argomento che mi sta molto a cuore , ovvero la musica . Se siete dei freguentatori di milonghe ,come me, vi renderete conto che ,chi programma musica (i musicalizador ) penso si scriva così, crea scalette utilizzando di più i classici o più le selezioni cosidette di tango nuevo . Ora è vero che il tango ha radici lontane, nel
tempo e lentamente devono essere introdotti nuovi brani, per sperimentare altrettante nuove sonorità , ma mi sembra che ultimamente si stia snaturando un po' troppo. Sembra sempre difficile
trovare le giuste misure, ma gli autori classici per me, restano sempre un patrimonio da conservare
e soprattutto da far ascoltare e ballare alle nuove generazioni. I più giovani ,che non conoscono i mostri sacri della musica argentina, potrebbero confondere benissimo una ballata di Ivano Fossati ,come musica creata apposta per ballare, anche se tutto questo è falso. Nessuno potrà spiegare loro
che il buon Fossati ,non aveva nessuna intenzione di creare un tango . Ma altresì chi spiegherà loro che Annibal Troilo ha composto e suonato tanghi veri, e inimitabili e che purtroppo raramente si possono ballare in milonga? Se va avanti così finiremo per ballare anche le canzoni di Ramazzotti ! Bene aspetto commenti di qualsiasi genere . Vi lascio con un lavoro personale su un brano che ritengo davvero unico ... naranjo en flor che spero qualche buon musicalizador inserisca nella sua selezione... Ciao
video

12/04/10

Querer...



Querer
Dentro del corazon
Sin pudor, sin razon
Con el fuego de la pasion

Querer
Sin mirar hacia atras
A traves de los ojos
Siempre y todavia mas

Amar
Para poder luchar
Contra el viento y volar
Descubrir la belleza del mar

Querer
Y poder compartir
Nuestra sed de vivir
El regalo que nos da el amor
Es la vida

Querer
Entre cielo y mar
Sin fuerza de gravedad
Sentimiento de libertad

Querer
Sin jamas esperar
Dar solo para dar
Siempre y todavia mas

Amar
Para poder luchar
Contra el viento y volar
Descubir la belleza del mar

Querer
Y poder compartir
Nuestra sed de vivir
El regalo que nos da el amor
Es la vida

Querer
Dentro del corazon
Sin pudor, sin razon
Con el fuego de la pasion
Y volar

09/04/10

Nonna, permetti questo ballo?

Un tango tra un giovane e una elegante anziana signora. Improvvisato, davanti a un cinema del centro di Londra.
Nei commenti capiamo che si tratta di nonna e nipote.


Il tango è anche comunicazione e punto di contatto intergenerazionale. In questo senso (e in tanti altri) mi commuove :))

02/04/10

Auguri a tutti i lettori...

Auguri di Buona Pasqua a tutti i lettori di questo blog ,che in poco tempo ha raggiunto una popolarità che nemmeno noi ci aspettavamo. Certo scrivere di tango non è facile, specialmente per chi ha iniziato da poco ed è inesperto come me. Tutto ciò che leggete è il frutto di sensazioni che vivo personalmente e che cerco di trasmettere da questa tribuna . Ringrazio quindi tutti coloro che dedicano un pò del loro tempo a leggermi, spero che queste mie ricerche di informazioni possano essere utili a tutti . Con affetto da Graziano. Il video che segue è un brano che si ascolta poco in milonga , ma di grande effetto naranjo en flor magistralmente interpretato da Osvaldo Zotto e Lorena Ermocida
video

Belgrade Tango Festival 2007 - Pino Dangiola y Natalie Brateli Ivana Nikolic



Su segnalazione di Slavica vi propongo questo bel video, il brano é "To Tango Tis Nefelis".
Marco

31/03/10

Celia Back-Vega e Paul Rössler - Narcotango


Ancora un altro bellissimo pezzo di tango nuevo ballato divinamente da questa coppia di ballerini. Il chiostro é quello dell´universitá di Vienna, luogo apparentemente inusuale forse ma il video trasmette quel senso di irresistibile improvvisazione che probabilmente si scatenerebbe in ognuno di noi se, camminando per strada, ci capitasse di sentire delle note tanguére ed avessimo accanto la "materia prima" per poter tradurre in passi il moto dell´anima.
Un abbraccio, Marco.

30/03/10

Luis Castro y Claudia Mendoza - Vuelvo al Sur



"Il tango è una vera e propria eco culturale, la società parla attraverso esso e sin dai suoi albori ha riflesso la vita degli abitanti della città di Buenos Aires incorporandone l'anima e l'essenza, traducendo ogni determinato periodo storico in una forma espressiva di rivalsa popolare."

Mi sembra che non ci sia niente da aggiungere.

Marco

28/03/10

Bajo un cielo de estrellas

Questo è un esempio di tango vals. Personalmente amo questo ritmo così incalzante, dove i violini danno un ritmo mozzafiato e spesso la velocità del ballo si moltiplica . Il brano che segue è un classico molto note nelle nostre milonghe . Qui viene interpretato come al solito da due grandi maestri: Julio Balmaceda e Corina della Rosa .... vals ... vals... vals...
video